Opzioni acquisto

Capacità ml
  1. 25 (55)
  2. 50 (8)
  3. 540 (1)
  4. 100 (6)
  5. 810 (1)
  6. 250 (8)
  7. 500 (5)
  8. 1000 (7)
  9. 2000 (7)
  10. 3000 (2)
  11. 4000 (1)
  12. 5000 (2)
  13. 42740 (2)
  14. 5 (11)
  15. 10 (10)
  16. 10.000 (1)
  17. 20.000 (1)
  18. 15 (2)
  19. 20 (4)
  20. 1 (13)
  21. 2 (11)
  22. 3 (5)
  23. 120 (2)
  24. 1,5 (7)
  25. 2,5 (2)
  26. 0,5 (6)
  27. 1,25 (2)
  28. 5,0 (2)
  29. 12,5 (2)
  30. 4 (6)
Articoli aggiunti di recente
SHOPPING BAG
Non hai articoli nel carrello.
  azienda   contatti blog  
supporto tecnico e comerciale: 02.27.40.92.36
 
Colaver Strumentazione da Laboratorio e Chimica Online
Colaver Strumentazione da Laboratorio e Chimica Online

Ioduro di Potassio

CODICE: Ioduro-di-Potassio
Ioduro di Potassio

Un uso dello ioduro di potassio è come espettorante per chi ha problemi ai polmoni aiuta ad espellere il muco in eccesso alleviando la congestione. Per chi ha problemi di asma, bronchite o enfisema, viene spesso prescritto come integratore. Oppure è utilizzato nella fotografia.

Prezzo a richiesta
Disponibile

Lo Ioduro di Potassio è il sale di potassio dell'acido iodidrico.
La sua formula bruta è KI.

Il suo aspetto, a temperatura ambiente, è quello di un solido incolore fino ad arrivare ad avere un aspetto bianco, si presenta inoltre come una sostanza inodore.
Tra gli ioduri è quello che viene utilizzato maggiormente poiché impiegato sia in medicina che in fotografia.
Lo ioduro di potassio in soluzioni concentrate disciolgono lo
iodio I con la formazione di anioni complessi, questo perché le soluzioni solubilizzano lo iodio elementare e formano lo ione triioduro
I2 + I− → I−3
Esempio tipico di quanto detto è la tintura di iodio che ha al suo interno:etanolo in soluzione acquosa, iodio e ioduro di potassio.

Preparazione dello Ioduro di potassio

Per preparare lo ioduro di potassio è necessario far reagire iodio con idrossido di potassio, successivamente si trasformano ioiodito e iodato nello ioduro corrispondente:
3I2 + 6 OH− —► 5I− + IO3− + 3H2O

I2 + 2 OH− —► I− + IO− + H2O

E' necessario sciogliere in un becher 15 grammi di potassia caustica con 100 cm cubici di acqua, in questa soluzione si lasciano cadere 32 grammi di iodio fino a far assumere al liquido una leggera colorazione gialla. Dopo aver fatto evaporare a secco la soluzione e aver fuso con polvere di carbone la miscela ottenuta, si scioglie la massa arroventata in acqua, si libera dei metalli pesanti e da altre impurezze presenti ed infine si fa cristallizzare.

Utilizzo in ambito medico

Lo Ioduro di potassio viene utilizzato maggiormente in ambito medico, di seguito elenchiamo i principale usi medici:

Espettorante

Un uso dello ioduro di potassio è come espettorante per chi ha problemi ai polmoni aiuta ad espellere il muco in eccesso alleviando la congestione. Per chi ha problemi di asma, bronchite o enfisema, viene spesso prescritto come integratore.

Problemi tiroidei

Altro importante utilizzo che viene fatto in medicina dello ioduro di potassio è per i pazienti che debbono rimuovere chirurgicamente la tiroide. In questo caso verrà somministrato loro oltre ai farmaci tiroidei lo ioduro di potassio che aiuta a preparare la ghiandola alla rimozione. Tale composto viene usato anche per pazienti che soffrono di ipertiroidismo, infatti, riduce la capacità della ghiandola di produrre ormoni tiroidei.
Lo ioduro di potassio ha la sua massima espressione come antidoto in caso di emergenze per perdite radioattive. In questi casi lo ioduro di potassio impedisce alla tiroide di assorbire lo iodio radioattivo, in questo modo protegge la ghiandola da dei possibili danni significativi che possono portare anche a patologie serie come il cancro alla tiroide.

Sporotricosi

In ultimo, lo ioduro di potassio può essere prescritto dai medici in caso di infezioni micotiche della pelle

Come usare lo ioduro di potassio ed effetti collaterali

Lo ioduro di potassio viene assunto dai pazienti per via orale sotto forma di pastiglie, questi debbono bere un bicchiere di acqua per mandarlo giù solitamente dopo i pasti.
Lo ioduro di potassio deve essere utilizzato con molta attenzione poiché gli effetti collaterali possono essere anche molto gravi, si può avere acne o sapore metallico in bocca, nausea, vomito, diarrea, episodi di febbre e mal di testa.

Utilizzo in fotografia

In fotografia lo ioduro di potassio viene utilizzato reagendo con il nitrato di argento per produrre Agl (Ioduro di argento), questo è un fondamentale composto di colore giallo, fotosensibile utilizzato per lo sviluppo fotografico.