1. Prezzo: 50,00 € e oltre
  2. Prezzo: 50,00 € e oltre

Opzioni acquisto

Articoli aggiunti di recente
SHOPPING BAG
Non hai articoli nel carrello.
supporto tecnico e comerciale: 02.27.40.92.36
 
Colaver Strumentazione da Laboratorio e Chimica Online
Colaver Strumentazione da Laboratorio e Chimica Online

Che vetreria chimica si usa in laboratorio

Quando parliamo di vetreria chimica intendiamo solitamente tutti quegli strumenti utilizzati nei laboratori solitamente per esperimenti ed analisi chimiche. La vetreria chimica in effetti è un tipo particolare di vetro particolarmente resistente al calore e agli agenti corrosivi. Per questo motivo la vetreria chimica è prodotta da aziende specializzate che la commercializzano con il loro marchio. Tra i più famosi ci sono il vetro Pyrex, il vetro Duran, il vetro Kimax.

Vetreria chimica da laboratorio

La vetreria da laboratorio è molto utilizzata per tutti gli strumenti in vetro. Solitamente il vetro è utilizzato per i contenitori nei quali si lavorano le soluzioni. I becher, le beute, le provette, i palloni sono i tipici esempi di vetreria da laboratorio. Si tratta dei contenitori che, per le loro caratteristiche fisiche, si prestano anche ad essere scaldati.

Becher

Il becher è un comune bicchiere che ha la sua principale funzione nel contenere delle soluzioni. Può essere dotato di becco per facilitare il travaso dei liquidi. Nel nostro catalogo online è possibile trovare sia la versione graduata che senza la graduazione in molte capacità misurate in ml. Esistono in vendita anche versioni con la graduazione stampata in profondità nel vetro, di solito di colore blu, che non viene danneggiata da agenti corrosivi.

Beute

Le beute sono contenitori conici. La loro forma particolare il loro collo stretto li rende più adatti a contenere liquidi in ebollizione. Le pareti inclinate, grazie alla temperatura più bassa, fanno condensare i vapori dell’ebollizione che ricadono all’interno. Anche le beute sono vendute nel nostro catalogo online in molte capacità e versioni. Possono essere anche di diverse qualità di vetro.

Palloni

Nella vetreria da laboratorio, i palloni sono i più utilizzati. Soprattutto quelli con il fondo tondo che evita alle sostanze di depositarsi negli angoli. Il pallone può essere dotato di uno o più colli che possono essere raccordati con altre apparecchiature per reazioni complesse. Il raccordo di un collo ha misure normalizzate e codificate che permettono di scegliere il pezzo maschio o femmina. Tutte le misure sono in vendita online nel catalogo a differenti prezzi a seconda delle capacità espresse in ml.

Provette

Le provette sono tubi di vetro chiusi ad una estremità. Possono essere di vario diametro e lunghezza e servono per effettuare delle prove su campioni di piccola entità. Possono avere il fondo piatto o il fondo tondo, ma possono essere acquistate online anche le versioni coniche adatte alle centrifughe. Queste provette particolari devono sopportare delle rotazioni ad alta velocità e, a volte, anche ad essere riscaldate o refrigerate durante la rotazione.

Imbuti in vetro

Grazie alle particolari proprietà del vetro, in laboratorio si usano imbuti di questo materiale per diversi motivi. Sicuramente per travasare liquidi in contenitori diversi. Il vetro permette di travasare anche liquidi corrosivi, e per questo si usano imbuti a gambo corto. Gli imbuti a gambo lungo invece vengono utilizzati prevalentemente per filtrare, dove all'interno del bicchiere dell'imbuto è presente un setto poroso che ha la funzione di filtro. Esistono imbuti di capacità e diametri diversi, oltre che dotati di filtri di diverse intensità in grado di ottenere qualsiasi tipo di filtrazione.

Vetreria chimica non solo per contenitori

La vetreria da laboratorio però non è costituita solo da contenitori. Esistono anche, e sono molto utilizzati, veri e propri strumenti di misura per la chimica in vetro.

Matracci

I matracci vengono usati per la preparazione di soluzioni a concentrazione nota. Hanno la forma di palloni a fondo piatto di diverse capacità. Sul collo del matraccio è incisa una tacca. Quando durante la preparazione il livello della soluzione raggiunge la tacca, il suo volume sarà esattamente della capacità alla quale il matraccio è stato tarato.

Cilindri

Anche i cilindri sono strumenti di misura. Grazie alla loro graduazione possono determinare con precisione la quantità di liquido in esso contenuto. Sono in vendita online cilindri di diversi prezzi e di diversi livelli di accuratezza.

Burette

Le burette sono dei contenitori cilindrici graduati con un rubinetto nella parte inferiore. Di solito la buretta viene montata in verticale e permette di misurare con estrema precisione la quantità di liquido che viene fatto defluire all'apertura del rubinetto in un contenitore sottostante.

Pipette graduate e tarate

Come per le burette, anche le pipette sono cilindri graduati. Anzichè del rubinetto che svuota il cilindro, le pipette graduate sono dotate di una tettarella che risucchia il liquido all'interno del cilindro. La graduazione permette di leggerne la quantità. Le pipette tarate invece sono tubi di vetro con un rigonfiamento in centro. Una tacca nella parte superiore del tubo indica il volume fisso dichiarato. Servono per prelevare quantità stabilite di liquido.

Lascia un Commento

Per inviare un commento occorre aver effettuato il login.